Il CAI Foggia tra racconti e antiche leggende sul Brigantaggio. Escursione a Castelluccio Valmaggiore

Lelario: "Rappresenterà anche l’opportunità per valorizzare il Rifugio Casonetto". Appuntamento il 16 settembre



Il 16 settembre sarà una domenica da “Rifugi di cultura”. Anche quest’anno, la Sezione CAI Foggia ha aderito alla rassegna promossa dal Gruppo “Terre Alte” del CAI, per la valorizzazione dei rifugi come testimonianza e luoghi di promozione di cultura. La manifestazione nazionale è dedicata ai conflitti nella storia italiana: dal brigantaggio alla Grande Guerra, alla Resistenza sulle Alpi e sugli Appennini. 

La sezione di Foggia ha organizzato una giornata al Rifugio Casonetto, l’unico CAI della Puglia, con percorso storico-culturale attraverso le tradizioni, i racconti e le antiche leggende sul Brigantaggio che si tramandano nel Subappennino Dauno.

“Rappresenterà anche l’opportunità per valorizzare il Rifugio – sottolinea il Presidente del CAI Foggia, Ferdinando Lelario – situato a 700 metri di altitudine, alle pendici di Monte Sidone (1.051 m), poco distante da Monte Cornacchia, in territorio di Castelluccio Valmaggiore.

Circondato da pinete e boschetti di latifoglie, interrotti da praterie naturali o seminate, il Casonetto offre scorci panoramici sul Tavoliere e sui Monti Dauni circostanti. Luogo di notevole valenza naturalistica, riconosciuta anche dalla designazione di area SIC – Zona Speciale di Conservazione ‘Monte Cornacchia–Bosco Faeto’, è attraversato da numerosi sentieri, tra cui quello dedicato al beato Pier Giorgio Frassati – progettato e inaugurato dal CAI Foggia nel 2011 – che unisce i Borghi di Biccari, Castelluccio Valmaggiore, Celle San Vito, Faeto e Roseto”.

Il programma prevede, alle ore 7.45, appuntamento davanti al Liceo “A. Volta” di Foggia per la partenza in direzione di Castelluccio Valmaggiore. Alle ore 8.45, ritrovo a Castelluccio Valmaggiore – Via Francigena presso il parcheggio dell’acquedotto, con inizio dell’escursione verso Monte Cornacchia alle ore 9.00 e tappe al Toppo Pescara e Lago Pescara. Da qui, attraverso il Boschetto, si attraverseranno il Parco Avventura e un tratto del sentiero “Frassati”, fino al rifugio. Alle ore 13.00 è prevista la merenda del brigante al Rifugio Casonetto, mentre alle ore 15.30 lo spettacolo “Brigantaggio” dell’Associazione teatrale “Tanino” di Deliceto. 

“Sarà una giornata interessante, a livello nazionale. Sono diciotto – evidenziano dal CAI Foggia – i rifugi della montagna italiana dal Cuneese allo Zoldano, dalla Ciociaria alla Daunia, con quote che vanno dai 660 ai 2200 metri, che si popoleranno di briganti e brigantesse, soldati e partigiani attraverso spettacoli, reading, escursioni, canti e racconti. Un’occasione per ricordare e rivivere alcuni momenti della tragica storia delle nostre montagne e richiedere il prezioso dono della pace”.

Per partecipare all’escursione è necessaria la prenotazione. 

Ultima modifica: 12 settembre 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione