Foggia, ragazzini esoterici in villa comunale e masserie. Sedute spiritiche con la tavola Ouija | VIDEO ESCLUSIVO

Gruppi di giovanissimi si intrattengono per richiamare gli spiriti. Un 18enne ha mostrato ferite sul braccio autoinferte con un coltellino. "Come andare incontro alla morte"



Tra supereroi, manga, fumetti e demoni ci scappa che i giovani a Foggia, all’inizio per gioco, si facciano tentare dall’esoterismo, fra il mistico e religioso, complice la Tavola Ouija, uno strumento antico che veniva utilizzato a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento per le comunicazioni medianiche, ovvero le sedute spiritiche e le comunicazioni con l’Aldilà.

Non sono pochi i ragazzi foggiani a credere ai fenomeni paranormali, in cui si mette in gioco l’inconscio e la psiche viene influenzata da immagini simulate e/o autoprodotte. Non mancano i casi di esoterismo e messe nere nel Bosco dell’Incoronata, un luogo che da sempre attira persone amanti dell’occulto. Da qualche tempo anche in Villa Comunale e in alcune masserie abbandonate, gruppi di giovanissimi si intrattengono con la tavola, per richiamare gli spiriti.

Noi de l’Immediato abbiamo incontrato qualche protagonista, che periodicamente tra il sabato e la domenica, nei giorni di “passaggio” e di maggiore presenza mistica, si incontra per interrogare fantasmi, attorno alla tavola. Loro ci credono a tal punto da essere soggiogati per giorni da tali presenze, che chiamano demoni: in taluni casi, come raccontano in due videointerviste esclusive, gli spiriti ordinano loro di compiere gesti pericolosi, come il ferirsi con coltellini affilati. Uno di loro mostra delle ferite sul braccio. I giovani non praticano le canalizzazioni: ammettono però di aver avuto degli scompensi psichici dalle loro sedute. Sono spinti dalla curiosità, “è come andare incontro alla morte”, affermano.

“Nelle sedute, che possono avere un tempo molto lungo, richiamiamo lo spirito di una persona che è morta, ma che non ha oltrepassato la linea di confine. Credo nell’esoterismo da 9 anni”, rileva un diciottenne. “Abbiamo evocato spiriti potenti, che ci hanno detto: tu morirai. Abbiamo visto una faccia, che poi ho riconosciuto: l’avevo vista in un mio sogno quando avevo 4 anni. Per me vederla è stata un colpo al cuore”. “All’Incoronata hanno trovato dei simboli satanici e dei corpi di animali morti – spiega un altro -. Noi non facciamo sedute spiritiche sataniche, solo esoteriche. Non facciamo messe della lussuria, evochiamo spiriti. Dopo ti senti stanco, pesante, come se avessi un peso dentro, ma alla fine ti senti bene perchĂ© ti ha parlato, nel bene e nel male”.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Ultima modifica: 15 agosto 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione