“Speedy” Tavaglione a Peschici: c’è già la nuova giunta. Due giovanissime tra gli assessori

In squadra Giovanna Costantina, classe 2000, appena diciottenne, alle Politiche Giovanili e Federica Talia, classe 1987 alla Cultura e al Turismo



Ha già la Giunta pronta con i decreti di nomina firmati questo pomeriggio il riconfermato sindaco di Peschici Franco Tavaglione. Un esecutivo formato in un battibaleno dopo la rielezione di ieri. Il primo cittadino, che si è affermato sul maggior competitor Memo Afferrante per una manciata di voti, ha trattenuto a sé le deleghe al Bilancio, Personale, Urbanistica e Finanziamenti regionali ed europei e ha riconfermato nella squadra il vicesindaco Rocco Vecera, che curerà i settori dell’Ambiente, Polizia Municipale e Manutenzione. Riconfermato anche l’assessore Luca Domenico Esposito allo Sport, Servizi Sociali e Pubblica Istruzione. Due giovani ragazze per rispettare il 40% di quota di genere: Giovanna Costantina, classe 2000, appena diciottenne, alle Politiche Giovanili e Federica Talia, classe 1987 alla Cultura e al Turismo.

Tavaglione è pronto alla operatività. In paese Afferrante era dato per sicuro vincitore, per via di famiglie più cariche di voti a sostenerlo, come si sente ad essere stato rieletto? “Evidentemente sarà stata la nostra qualità, non avevo famiglie cariche di voti, ma persone di qualità al mio fianco”, risponde a l’Immediato il sindaco Tavaglione. “Questo è un primo dato importante. È stata una campagna molto dura, Peschici una comunità di 4500 anime è stata attraversata da una frantumazione non solo nel voto, ma anche nei modi e nello stile. Sicuramente sono volati nei comizi paroloni e parole grosse, inopportune e che non avevano nessun motivo di essere pronunciate, ma da parte nostra non c’è mai stata una reazione scomposta, sarebbe stato facile, ma oggi grazie ai nostri atteggiamenti siamo i soggetti più accreditati per ricucire il tutto riportare il paese all’unità, per una comunità coesa. Siamo riusciti a non cadere nella trappola della rissa, oggi che siamo stati ri-legittimati, potremo attivare percorsi di forza e collaborazione reciproca”.

Cosa c’è da fare subito in Giunta? “Intanto c’è una stazione estiva iniziata, ci dobbiamo rimboccare le maniche per il territorio per ospitare nella maniera migliore i vacanzieri nella immediatezza: in questi mesi per via della campagna elettorale non è stato possibile pianificare l’estate per motivi pratici. Si devono fare subito le attività per accogliere chi viene a fare vacanza a Peschici, questo non è il momento di programmazioni o di grandi opere, si attiveranno solo in autunno quei cantieri già finanziati come la biblioteca comunale, l’ impianto di fogna bianca, i lavori al porto peschereccio. Non possono certo essere eseguiti in piena estate”.

La squadra è integralmente confermata, ma spiega Tavaglione si sono aggiunte altre intelligenze, con gli eletti passati da 8 a 13. “Ho già firmato i decreti di nomina della Giunta che vede la conferma di Rocco Vecera con la funzione di vicesindaco e dell’assessore Luca Esposito riconfermato allo Sport, siamo passati alla nomina di due donne, col 40%, senza ricorrere ad artifici strani, ci siamo indirizzati nel rispetto della norma. È un buon viatico, avevamo le idee molto chiare, in maniera spedita siamo andati avanti, non abbiamo dovuto affrontare nessun percorso di trattative, che sono inutili, tutto è stato fatto in grande armonia ed unità”.

Ultima modifica: 12 giugno 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione