“Assaggi di Libertà” a Parcocittà: via al primo laboratorio integrato di Teatro di Quartiere

Il team di docenti sarà costituito dai rappresentanti delle migliori compagnie Capitanata: “Piccola Compagnia Impertinente”, “Teatro della Polvere”, “ScenAperta” e molti altri



Parcocittà è lieta di annunciare “Assaggi di Libertà”, il primo laboratorio integrato di Teatro di Quartiere che partirà dal prossimo 16 aprile. L’iniziativa, promossa dagli Amici del Parco, va a potenziare (sposandone al meglio gli obiettivi perseguiti) l’offerta del Centro polivalente di Parco San Felice. Un’opportunità, uno strumento concepito per continuare a sintetizzare le aspirazioni del progetto: lanciare prospettive, aprire dimensioni collettive e al contempo innovative, per i giovani del territorio e per le sue realtà associative e socio-culturali.

In ragione di ciò, l’attività sarà condotta (rappresentando per questo un unicum sulla scena dei laboratori teatrali presenti su Foggia e provincia) da un collettivo di professionisti del settore, provenienti dalle più note, interessanti e riconosciute compagnie teatrali del territorio e non solo, attraverso la formula del workshop/seminario d’approfondimento. Il team di docenti per l’iniziativa sarà costituito dai rappresentanti del mondo del teatro di Capitanata e dai componenti delle seguenti compagnie teatrali:“Piccola Compagnia Impertinente”, “Teatro della Polvere”, “ScenAperta”, Pino Casolaro, attore, autore e regista, “Gli Allegri Ostinati”, Tonino Scopece, autore e regista, Giuseppe Marrone, filosofo che sarà di supporto teorico alle lezioni, Simona Padalino, pedagogista. Cordinerà Fabrizio Sereno, giornalista.

L’iniziativa è stata ideata secondo un programma che si articola intorno alla propedeutica del teatro, per permettere a tutti, anche a chi ne è a completo digiuno (e con un occhio particolare rivolto alle realtà socio-culturali delle periferie), di avvicinarsi al magico, edificante mondo di quest’arte. Il primo ciclo del laboratorio avrà una durata di due mesi e sarà condotto, dunque, intorno agli esercizi che si pongono alla base dell’attività teatrale: respirazione; utilizzo della voce; dizione; movimento scenico; elementi di recitazione; elementi di scrittura teatrale.

Il tema centrale su cui gli allievi svilupperanno (insieme ai vari docenti e operatori del settore, attraverso specifici focus proposti di volta in volta) le loro riflessioni artistiche sarà la “Libertà”, trattata con vari tagli, attraverso sfaccettature differenti, da vari punti di vista, e attraverso materiale e documentazione di origine teatrale, musicale, letteraria, anche con l’aiuto, come accennato, di giornalisti, filosofi, sociologi, padagogisti e intellettuali che si avvicenderanno di volta in volta attraverso il susseguirsi delle lezioni.

Il corso, inoltre, contemplerà due gruppi di lavoro per permettere ai partecipanti di relazionarsi al meglio, a partire da una maggiore vicinanza anagrafica e dunque: lunedì, dalle 19 alle 21, il laboratorio sarà aperto ai partecipanti di età compresa dai 16 ai 35 anni; mercoledì, dalle 19 alle 21, il laboratorio sarà aperto ai più grandi, e comunque a tutti, senza limiti d’età, dunque anche i partecipanti al primo gruppo potranno accedere alle lezioni del secondo.

Lo spettacolo finale sul tema della “Libertà” andrà in scena tra la fine giugno e l’inizio di luglio, sul palco dell’Anfiteatro all’aperto di Parcocittà. La quota di partecipazione per l’intero ciclo di laboratorio consisterà nel tesseramento annuale all’associazione “Amici del Parco” e sarà, dunque, pari a 10 euro. Per info e iscrizioni: scrivere a infoparcocitta.fg@gmail.com; @parcocittà (pagina Facebook); telefonare ai numeri mobili 340.5038698; 324.8307585; oppure recarsi direttamente in sede, Parcocittà (via Rovelli, 18 – Foggia).

Ultima modifica: 4 aprile 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione