Trovato in stazione a Foggia latitante romeno, era evaso dopo arresto nella Capitale

L'uomo beccato durante una pianificata attività di prevenzione e contrasto a fenomeni illegali in ambito ferroviario



Durante una pianificata attività di prevenzione e contrasto a fenomeni illegali in ambito ferroviario, disposta dal Dirigente il Compartimento della Polizia Ferroviaria per la Puglia, Basilicata e Molise, Luigi Liguori, personale della Sezione Polizia Ferroviaria di Foggia, nella notte scorsa, ha proceduto al controllo di alcuni cittadini stranieri presenti nello scalo ferroviario di Foggia.

Tra questi, è stato sottoposto a controllo S.C.I., romeno di anni 33, pregiudicato, che, dall’interrogazione della Banca dati delle Forze di polizia, risultava essere stato arrestato il 19 gennaio scorso a Roma per detenzione di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale, oltre ad essere attualmente sottoposto alla misura restrittiva degli arresti domiciliari.

A conclusione degli accertamenti di rito, il cittadino romeno, nella mattinata odierna, è stato tratto in arresto per il reato di evasione e condotto in carcere a Foggia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Ultima modifica: 12 marzo 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione