Bollette a 28 giorni, oltre 1 mln di multa per operatori. A Foggia uno sportello per le azioni di rivalsa

“Il Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha irrogato agli operatori, Tim, Vodafone, Wind Tre e Fastweb, la sanzione massima prevista dalla legge per la mancata osservanza della propria delibera in materia di cadenza di rinnovo delle offerte e di fatturazione dei servizi, relativamente alla telefonia fissa e alle offerte convergenti fisso-mobile. La sanzione, …



“Il Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha irrogato agli operatori, Tim, Vodafone, Wind Tre e Fastweb, la sanzione massima prevista dalla legge per la mancata osservanza della propria delibera in materia di cadenza di rinnovo delle offerte e di fatturazione dei servizi, relativamente alla telefonia fissa e alle offerte convergenti fisso-mobile. La sanzione, ammonta a 1,16 milioni di euro per ciascun operatore”.
Lo segnala Adoc Foggia in merito allo stop alle bollette a 28 giorni e il ritorno a 30 per gli abbonamenti telefonici fissi e quelli fisso+mobile approvati dal Parlamento italiano a novembre 2017.
Tutte le società coinvolte – principalmente gli operatori telefonici e i fornitori di servizi pay TV – hanno tempo 120 giorni per tornare alla fatturazione mensile. In caso di ritardi nell’adeguamento, è previsto anche un indennizzo: gli operatori dovranno versare ad ogni cliente 50 euro + 1 euro per ogni giorno di ritardo.
Agcom ha multato gli operatori per aver tentato di aggirare le nuove disposizioni legislative.
“Adesso il timore, manifestato dalla stessa Autorità, è che le compagnie aumentino le tariffe. Sia chiaro, però, che se ci sarà un aumento generalizzato delle tariffe dell’8,63%, o similari, seguirà un immediato esposto all’Antitrust, dato che si vanificherebbe nei fatti la possibilità garantita per legge ai consumatori e ribadita dalle stesse linee guida dell’Autorità delle Comunicazioni, di poter esercitare il diritto di recesso senza penali né costi di disattivazione”, prosegue Adoc Foggia.
In ogni caso, per info, orientamento e azioni di rivalsa è possibile rivolgersi alla sede provinciale di Adoc (via Fiume 38-40/c, Foggia, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 18).

Ultima modifica: 20 febbraio 2018

In questo articolo