Aggredito leghista in provincia di Foggia, Fanelli: “Gesto vigliacco, campagna elettorale sia civile”

Il 31 dicembre, a Sannicandro Garganico, un militante del movimento politico Lega-Noi con Salvini, all’uscita dalla sede, è stato aggredito da ignoti che successivamente di sono allontanati velocemente. Il coordinamento provinciale, rappresentato da Roberto Fanelli, esprime “solidarietà e l’augurio di pronta guarigione all’amico colpito vigliaccamente e auspica un maggior controllo da parte della forze dell’ordine, soprattutto nel corso di questa campagna elettorale, che ci auguriamo possa essere svolta in maniera civile e pacifica”.

  • Giustizia e legalità

    Io ci andrei piano, prima di iniziare ad avventurarsi sul campo della competizione elettorale ” poco civile “, ed attenderei di capire meglio l’accaduto : specie nei piccoli centri, a volte, possono essere svariate le motivazioni, se tali possono definirsi, alla base di un simile gesto, originate anche solo, che ne so, da uno sguardo male interpretato, da rapporti di cattivo vicinato…( tanto tempo fa, si giungeva a simili episodi, anche per ” servitù di stillicidio “, ossia lo stendere i panni al balcone e fare colare l’acqua al piano di sotto… ! ). Non credo convenga ad alcuno, iniziare il gioco del vittimismo : anche perchè, l’elettorato già è stanco di sentire i proclami, di cambi di casacca, le alleanze che durano lo spazio di un giorno….., figurarsi se adesso ci aggiungiamo anche le risse e/o i picchiatori…!