Passo Breccioso (Foggia), forti disagi per residenti. Nei video rumori assordanti e scarsa igiene

Ancora disagi per i residenti di Passo Breccioso. In questi giorni festivi natalizi, con la raccolta dei rifiuti in rallentamento, gli abitanti delle diverse masserie si sono ritrovati i soliti camion in fila, con un impianto di biostabilizzazione sempre più in affanno. Il presidente del Comitato Passo Breccioso Domenico Morea, armato di telefonino, ha realizzato …



Ancora disagi per i residenti di Passo Breccioso. In questi giorni festivi natalizi, con la raccolta dei rifiuti in rallentamento, gli abitanti delle diverse masserie si sono ritrovati i soliti camion in fila, con un impianto di biostabilizzazione sempre più in affanno. Il presidente del Comitato Passo Breccioso Domenico Morea, armato di telefonino, ha realizzato più di un video, dai quali si vedono la scarsa igiene del sito e le innumerevoli buste di plastica e la monnezza che inonda i campi di grano tutti intorno.

“Azienda, Comune e Ufficio ambiente non hanno rispetto della natura. A Foggia la differenziata come si fa? Non sono i cittadini che non vogliono fare la differenziata ma è chi gestisce che non sa cos’è il rispetto degli altri”, rimarca l’attivista a l’Immediato.

[wzslider]

Intanto la Giunta Landella prima di Natale, il 21 dicembre, ha approvato una deliberazione per degli interventi per l’ottimizzazione della gestione dei rifiuti urbani, dando avvio alle procedure per un avviso pubblico per la presentazione di domande per la realizzazione di centri intercomunali di raccolta rifiuti differenziati. L’idea è quella di un progetto definitivo relativo alla realizzazione di un centro comunale di raccolta di rifiuti differenziati presso Borgo Incoronata. Carta e cartone, plastica, Raee ed ingombranti, i soggetti ammessi alla presentazione delle domande sono le Amministrazioni comunali ricadenti sul territorio della Regione Puglia, in forma singola o associata. 300.000 euro il contributo massimo concedibile per il centro comunale di raccolta dei rifiuti; 350.000 euro il contributo massimo concedibile per il centro intercomunale di raccolta dei rifiuti.

Nel progetto approvato non si dice se il centro di raccolta sia vicino al Parco dell’Incoronata. Anche in questo caso, però, il tutto ricadrebbe su terreni agricoli.

Ultima modifica: 20 febbraio 2018

In questo articolo