Morto il giovane foggiano Pierfrancesco Orlando, avvelenato da acqua di un canale

È morto Pierfrancesco Orlando, 21enne operaio di Foggia, deceduto per le gravi conseguenze determinate dall’ingerimento di acqua del canale Naviglio. La mattina del 13 dicembre, Orlando – che come riporta “Il Resto del Carlino”, da quasi un anno si era stabilito in Emilia – era uscito fuori strada con la strada con la propria auto, finendo …



Pierfrancesco Orlando

È morto Pierfrancesco Orlando, 21enne operaio di Foggia, deceduto per le gravi conseguenze determinate dall’ingerimento di acqua del canale Naviglio. La mattina del 13 dicembre, Orlando – che come riporta “Il Resto del Carlino”, da quasi un anno si era stabilito in Emilia – era uscito fuori strada con la strada con la propria auto, finendo nel canale Naviglio, alle alle porte di Fabbrico.

“Uno schianto da cui il giovane era risultato uscito senza traumi ortopedici, tanto che i soccorritori avevano parlato di ‘miracolo’, vista la dinamica dell’incidente, con la Lancia Ypsilon finita prima contro un manufatto in cemento, per poi ribaltarsi più volte sulle sponde del canale, fermandosi nel greto del corso d’acqua“. “Ma poco dopo, già durante il trasporto in ospedale a Guastalla, si erano manifestati i primi effetti dell’ingestione di acqua sporca, contaminata probabilmente da batteri che sono stati capaci di provocare gravi conseguenze ai polmoni“, come riporta Il Resto del Carlino.

A nulla sono valse le intense cure e perfino un intervento chirurgico. “Era un tifoso del Foggia calcio. Lascia nel lutto i genitori Francesco e Lina, i fratelli Cristian e Giovanni, oltre alla fidanzata, Francesca. I funerali quasi certamente si svolgeranno a Foggia, la città dove Pier viveva e dove si trova la sua famiglia”.

Ultima modifica: 20 febbraio 2018

In questo articolo