Volontariato e visite gratuite in centro. Tanti i foggiani con pressione arteriosa un po’ altina…

di ANTONELLA SOCCIO Grande successo, nonostante il clima incerto, per la Festa del Volontariato, di ieri e oggi a Foggia, con gli stand da parte delle associazioni in Corso Vittorio Emanuele. Sono state davvero tante le iniziative che hanno coinvolto un numero importante di cittadini e cittadine foggiani. Dai lavoratori “Scuola e Volontariato. Giovani e …



di ANTONELLA SOCCIO

Grande successo, nonostante il clima incerto, per la Festa del Volontariato, di ieri e oggi a Foggia, con gli stand da parte delle associazioni in Corso Vittorio Emanuele. Sono state davvero tante le iniziative che hanno coinvolto un numero importante di cittadini e cittadine foggiani. Dai lavoratori “Scuola e Volontariato. Giovani e volontari per nuove forme di cittadinanza attiva”, fino alla partecipazione degli studenti dei licei Artistico “Perugini” e delle Scienze Umane “Carolina Poerio” di Foggia e Scientifico “Pietro Giannone” di San Marco in Lamis.

Nel corso della due giorni e fino alla chiusura degli stand c’è stato intrattenimento musicale sarà a cura della band “Le pulsazioni” del liceo “Giannone”. Non sono mancati i momenti di riflessione, con il convegno “La città come bene comune. Associazioni, cittadini e amministratori a confronto per la progettazione di una città condivisa”, un dibattito moderato da Lelio Pagliara, Presidente provinciale Mo.Vi. (Movimento Volontariato Italiano), nel corso del quale sono intervenuti Aldo Bruno (presidente CSV Foggia), il sindaco di Foggia Franco Landella e Pasquale Bonasora del Labsus – Laboratorio di sussidiarietà della Puglia.

Tantissime le associazioni presenti, che si sono fatte conoscere dalla cittadinanza. I Missionari di Bigene Onlus organizzano per il prossimo 15 dicembre la Cena del Povero, un incontro a carattere solidale per gli indigenti. Alle 13 di questa domenica c’era entusiasmo da parte di molti attivisti. Severino de Iure, neo presidente dell’Avo (Associazione Volontari Ospedalieri) ha apprezzato ancora una volta la Festa organizzata dal Csv.

“È andata benissimo, devo ringraziare tutti i volontari dell’Avo che hanno collaborato, c’è stato un buon afflusso di gente, abbiamo dato dei ricordini. Abbiamo appena finito il corso di formazione, abbiamo acquisito circa 50 nuovi soci”, è stato il suo commento. Ottime performance comunicative e promozionali sociali anche per l’Aipa (Associazione Italiana Pazienti Autocoagulati), che ha previsto visite gratuite con la collaborazione di alcuni giovani cardiologi.

Il dottor Antonio Centola ha elencato a l’Immediato i dati della loro azione: “La nostra giornata è stata ricca di soddisfazioni perché più di 100 persone hanno partecipato a quest’evento. La giornata era volta ad individuare nelle persone che erano qui sul corso a fare acquisti e compere di Natale la presenza di una particolare aritmia che si chiama fibrillazione atriale e di individuare inoltre la presenza di una ipertensione arteriosa, che magari è misconosciuta a molti. Abbiamo riscontrato che molte persone avevano valori di pressione arteriosa molti alti e che non sapevano di averli. Per le aritmie per fortuna essa è stata per fortuna poco prevalente alla Festa del Volontariato”.

Ultima modifica: 21 febbraio 2018

In questo articolo