Caos rifiuti San Severo, la posizione dell’azienda Sieco: “Non vi sono nostre responsabilità”

In replica all’articolo pubblicato in data 16/11/2017 sul vostro giornale online dal titolo “Azienda Rifiuti, mancano vestiti e mezzi adeguati — Miglio replica a bagarre social” la scrivente società intende replicare con la dovuta smentita. Alle ore 08.23 perveniva in azienda una mail inviata dal responsabile del servizio signor Giuseppe IANTOSCHI con la quale ci …



In replica all’articolo pubblicato in data 16/11/2017 sul vostro giornale online dal titolo “Azienda Rifiuti, mancano vestiti e mezzi adeguati — Miglio replica a bagarre social” la scrivente società intende replicare con la dovuta smentita.
Alle ore 08.23 perveniva in azienda una mail inviata dal responsabile del servizio signor Giuseppe IANTOSCHI con la quale ci informava che i lavoratori addetti al turno notturno con inizio alle ore 24:00 non avevano preso servizio rifiutandosi per “mancanza del vestiario invernale”, lo stesso atteggiamento con la stessa motivazione veniva assunta da altri lavoratori del turno di mattina con inizio alle ore 06:00. Prontamente l’azienda ha allertato le FF.OO. e sono stati attivati nei confronti dei lavoratori gli opportuni procedimenti disciplinari.
Invero va rilevato che le OO.SS. erano a conoscenza che si è in attesa della consegna dal fornitore (tra l’altro il CCNL di categoria non provvede un termine specifico per la distribuzione) ed in ogni caso a seguito di importanti ragioni la Sieco spa ha opposto l’ordinanza sindacale alla prosecuzione del servizio in oggetto. Fermo restando che l’azienda ha SEMPRE dialogato con le sigle sindacali ed i singoli lavoratori con la proiezione di pronte soluzioni in merito alle proposte avanzate o alle criticità evidenziate sebbene la stessa sia in regime precario e temporaneo, in ogni caso non può condividere comportamenti illegittimi che ledono alla fine la collettività e non solo.
Abbiamo fatto appello ai lavoratori di tutelare i propri diritti, indipendentemente dalle responsabilità e dai soggetti che possano provocare tali disagi perché di questo si parla eventualmente ma preferiamo non argomentare le risposte e dichiarare che è negato persino il dialogo, a tal punto abbiamo prontamente allertato le FF.OO., il Comune di San Severo e le Istituzioni relazionando quanto accaduto e chiedendo il loro intervento e mediazione.
Appare evidente che non vi sono responsabilità dell’azienda dovuto a causa di forza maggiore.

Si. Eco Spa

L’amministratore unico, Marco Giovanni Vasienti

Ultima modifica: 21 febbraio 2018

In questo articolo