Auto di lusso rubate nel Centro Nord, smantellata banda di foggiani

È stato arrestato dai carabinieri di Osimo (Ancona) il terzo uomo della banda specializzata in furti di auto di lusso e di grossa cilindrata tra Ancona, Osimo e Jesi. Manette ai polsi per Paolo Ricci, 47 anni, di Foggia. L’uomo sarebbe il complice di altri due pugliesi, Martino Natale, 39 anni, di Orta Nova e Angelo De Palma, 36 anni, di Cerignola, bloccati e sottoposti a fermo il 24 maggio scorso a Osimo Stazione.

I due erano a bordo di un’Alfa Romeo 147 diretta a sud e che precedeva di pochi metri una Range Rover Evoquè rubata ad Ancona – da qui il nome dell’operazione – che non si era fermata all’alt. Sull’Alfa i carabinieri avevano rinvenuto e sequestrato attrezzi atti allo scasso e, in una tasca del giubbotto di De Palma, un telecomando Range Rover con una chiave modificata all’interno e un altro telecomando universale. Ricci, alla guida della Rover, era stato inseguito fino a Grottammare (Ascoli Piceno), dove aveva abbandonato l’auto e si era dileguato nella campagna circostante. Le auto rubate, secondo gli investigatori, venivano trasferite e riciclate nei mercati del Sud Italia e nei Balcani. Ricci è stato raggiunto e arrestato nella sua abitazione di Foggia.

Comments are closed.